Top Module Empty
Francesca Nocivelli

Ospite internazionale  vive e lavora a Barcellona, Spagna 

Sito web: www.francescanocivelli.blogspot.it    

 

Francesca Nocivelli è fotografa indipendente free-lance.  Laureata in Architettura allo IUAV di Venezia, e diplomata in Fotografia all’École MI21 a  Parigi.

Nel 2001 è ideatrice di ClicaMaravilha, un corso gratuito di fotografia nelle Comunità Maravilha e dos Cocos, a Fortaleza (Ceará, Brasil).

Del 2008 il lavoro-reportage sul cibo, i piatti dei pasti e lo stoccaggio di derrate nei frigoriferi degli abitanti della Maravilha.

Altri blogs: http://fragile62.multiply.com  http://clicamaravilha.blogspot.com

Durante il 2010 collabora, pubblicando una foto al giorno, con http://www.lunetoil.net/crepusculePage.php

Attualmente vive a Barcellona dove sta lavorando ad altri progetti a sfondo sociale con attenzione particolare al mondo femminile.

 

 
Gabriella Campanella

Via G. Modena, 35 - Milano
+39 338  7407567 -   Sito web: www.gabriellacampanella.com Email: gabriellacampanella@fastwebnet.it      

 

 

Formazione
Laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze; Corso sulla “Diagnostica per il restauro”, Perugia;   Master accademico:“Landscape Design” presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano; Corso di modellazione ceramica presso l’Officina d’arte mano libera.  Milano; Corso sugli smalti presso il laboratorio Nibe, Milano.                                           

 

 

Architettura

Recupero del patrimonio storico-monumentale in collaborazione con il Laboratorio di diagnostica per il restauro dei materiali- Facoltà di Architettura di Firenze- e con il Dipartimento di Storia e Archeologia della Facoltà di Lettere di Siena. Stage presso la Soprintendenza Beni Ambientali e Architettonici di Milano: “Conoscere il volto della città. Uno studio metodologico per un intervento di restauro” pubblicato in Recupero e Conservazione  n.61 del 2005.     Progettazione e della DL per il “Restauro della Cascina Ortaglia”, Sant’Angelo Lodigiano. Progettazione architettonica e interior  design per residenze private a Milano.

 


Tecnica e filosofia di lavoro
Da qualche anno si dedica alla sua grande passione per la ceramica. Sperimentazioni di forme e di effetti cromatici si accompagnano all’utilizzo di tecniche ceramiche classiche come la lastra e il colombino. Le sculture, i vasi e i gioielli sono il risultato di tale ricerca sempre in divenire. 

“…la materia è plasmata,assume una forma, descrive un volume, si immerge in una miriade di colori…  Da un blocco d’argilla nasce una forma, un volume, una sagoma.  Ogni forma descrive l’unicità dell’oggetto, l’unicità dell’evento creativo.  Forme libere, sinuose, sottili che evocano corolle di fiori,capelli mossi dal vento, esili figure dall’eterea flessuosità.  Forme, asimmetriche, che svelano la loro prorompente matericità, la loro irregolarità superficiale spesso fortemente marcata e ricercata.”



 
Esposizioni
 
2011  Gabriella Campanella presso “officina d’arte mano libera”;                                                          

2012  Natura donna impresa presso lo Spazio Asti 17 – Milano;                                                         

2013  Design da indossare presso lo Spazio Asti 17 – Milano.

 

 

Giovanna Besostri

BGS
Via Aselli ,47 - 26100 Cremona
+39 339 1760735 - Email: gi14@libero.it

 

 

Formazione
Laurea Materie letterarie,
1965-1970 Frequenta corsi d'arte presso Gruppo artistico Leonardo cr,
1982  Esposizione dipinti ad olio presso sala p.zza Marconi Soresina,
1990 Collaborazione  presso laboratorio artigiano di vetrofusione,
1995 Collaborazione e produzione oggetti a decoupage presso studio di restauro,
1998 Corso tecniche del vetro presso International school of decorative arts hobbyceram di Mi,
1999  Collaborazione presso laboratorio orafo di Vicenza per decorazione smalti a fuoco,
 Apertura attività 1998.


Esposizioni
1998  Forniture varie di oggetti presso mostreal Museo Civico di Cremona,
1999  Fornitura oggetti al Vittoriale ,
2000  Esposizione Fiera di Roma,
2007  Cremona Esposizione Borsino Camera di Commercio. 

 

Tecnica e filosofia di lavoro
La smaltatura a fuoco di una lastra di rame o oggetto prezioso consiste nella deposizione di polveri vitree variamente colorate su parte o tutta la suprficie metallica. Le polveri per altissimo trattamento termico si fondono e aderiscono al metallo determinando strati vetrosi compatti che donano una copertura stabile alla superficie. La smaltatura a grande fuoco apporta valore aggiunto al gioiello o all'oggetto.

Michela Tomat

Tomat glass jeweller


Via dei Tulipani, 72 - 31021 Mogliano V.to (TV)
 +39 339 2106319 - Sito web: www.michelatomat.it
Email: info@michelatomat.it

 

Formazione
Dopo la laurea allo IUAV di Venezia, all’interno di una costante e personale indagine letteraria, fotografica e pittorica, Michela Tomat, inizia a collaborare con alcuni maestri veneziani della lavorazione del vetro a lume, per dare finalmente vita al laboratorio in cui disegna e realizza personalmente monili unici. Al principio c’è un attento studio di design, legato alla ricerca di nuove tendenze nel campo della moda e soprattutto a sperimentare contaminazioni cromatiche e materiche, a reinterpretare, col vetro, l’ornamento per il corpo femminile e maschile, traendo ispirazione da immagini, fotografie, quadri, brani.

 

Esposizioni
2004 Fiera di Monaco per la Piccola bottega del vetro di Murano
2005 Apre il laboratorio di Mogliano Veneto (Tv)
2006 Esposizione presso Kamaswami concept spot, Trieste
         Glassdressing - international design contest, Trieste
2008 Graalglass - international design contest, Trieste
2009 Mostra-mercato Questo l'ho fatto io, Mogliano V.(Tv)
2010 Filo rosso - II biennale internazionale del gioiello contemporaneo, Muggia (Ts)
         F-utili gioielli 2010-asta benefica, Firenze

 

Tecnica e filosofia di lavoro
Realizzati senza l’ausilio di pinze o stampi, seguendo i dettami di tecniche secolari o del tutto eterodosse, i componenti subiscono tagli, incisioni, molature, sabbiature, che ne rendono la superficie un mezzo di comunicazione tattile oltre che visivo. Vetro da indossare ed esibire in modo distintivo dentro e oltre la tradizione, vetro materia fluida per l’animo e per la mente, vetro nobile perché riciclabile ed anallergico, ecco la chiave di lettura delle realizzazioni di questa designer.
La luce, i riflessi, i colori del vetro attentamente accostati a materiali inusuali: nel suo laboratorio Michela ha come fulcro delle sue creazioni il vetro di Murano e l’esaltazione della sua parte più intima. Questo è ciò che accade quando l’architettura si innamora del vetro. Tecnica, sperimentazione, arte, manualità sono posti al servizio di un materiale ricco di espressività e di significati ambivalenti: il vetro è trasparenza e opacità, leggerezza e pesantezza, docilità e indipendenza, fluidità e durezza. 

Nelly Bonati

re-design
via Pertini 16/A Malagnino (CR)
+39 0372 430530  +39 335 6944757 - Email: nelnel.design@libero.it

 

Formazione
Architetto, studia allo IUAV-Venezia e all’EAG-Grenoble.
Diploma di decoratore Stucco e scagliola marmorizzata, modellazione ceramica, decorazione a terzo fuoco su ceramica, tecnica della cartapesta.

Architettura_ Lo studio si occupa di progettazione e recupero edilizio con criteri sostenibili: materiali salubri e risparmio energetico. Ha svolto attività didattica e di ricerca al Politecnico di Milano dal ‘92 al 2003. Scrive per riviste del settore, partecipa a convegni in Italia e all’estero. Ha collaborato al Laboratorio di Recupero per il Centro Storico di Cremona. Collabora con vari enti e associazioni per valorizzare la cultura materiale e la progettazione sostenibile. Coordina e insegna in corsi di tecnologia edile, disegno, decorazione artistica. Partecipa ad uno studio per la definizione della figura professionale del decoratore artistico.
Socio fondatore di FattoamanoCremona, ha coordinato il progetto Ce.s.v.art.

Arte applicata _Tecnica e filosofia di lavoro
Produzione di oggetti e complementi d’arredo - design and decoration - dal 1997
Partendo generalmente da materiali poveri spesso “rubati “ all’edilizia (gesso, terra ...) o da oggetti e materiali di recupero (legno, carta, vetro, tessuto...) attraverso un accurato processo di ri-progettazione (re-design) e la lavorazione artigianale ottengo nuovi oggetti /decorazioni spesso trasformabili o utilizzabili in più di una maniera (decor-action): oggetti che si trasformano con noi nella quotidianità per soddisfare meglio le nostre esigenze. Il filo conduttore della progettazione e realizzazione in pezzi unici o piccole serie limitate è:
- l’uso di materiali naturali (terra, legno, metallo, carta, vetro, tessuto....);
- il riciclo di oggetti che vengono scomposti, trasformati o decorati;
- la riattualizzazione di antiche tecniche decorative (scagliola, stucco, cartapesta...)
- il rapporto con la committenza, importante per la realizzazione di progetti ad hoc, esclusivi.

Esposizioni
Partecipa dal '97 ad esposizioni in Italia e all'estero in occasione di mostre ed eventi dedicati all'arte applicata.

 

nelnel 100% hand made in Italy

Linea autoprodotta artigianalmente dal 2011 con tessuti di recupero selezionati e lavorati secondo un progetto ispirato dagli stessi materiali ritrovati, lana, seta, jeans, pelle etc.. Le realizzazioni sono pezzi unici. Col-lane, calde lane da collo//Decorazioni per abito e corpo: Fiori, Ali, Alifrange, Tubolari.

Hand made self-produced collection with recycled fabrics. Unique pieces: warm scarfs and wearable body decorations . 

Patrizia Bonati

gioielli di laboratorio
Via Sicardo ,12b - 26100 Cremona
+39 0372 460687 - Email: patriziabonati@libero.it

 

 

Formazione
Ha effettuato un apprendistato di cinque anni tra il 1987 e 1991 in vari laboratori orafi. Nel 1991 ha aperto il suo laboratorio a Cremona. Tra il 1995 e il 2003 ha seguito corsi di specializzazione presso Scuole di gioielleria contemporanea.

Esposizioni
Nel 2006 e 2007 ha partecipato alla fiera internazionale Collect presso il Victoria & Albert Museum, Londra e numerose mostre in Italia, Francia, Olanda, Germania e Portogallo. Il suo lavoro è stato esposto presso il Museo Civico Archeologico di Como ed il Museo Nazionale d'Arte Orientale a Roma, MOC, Castello di Sartirana. Alcuni gioielli fanno parte della collezione permanente del Grassi Museum, Lipsia, Germania. Nel 2004 è stata co-fondatrice dell'AGC, nel 2005 è stata co-fondatrice del FAMCR.

Tecnica e filosofia di lavoro
Il lavoro di Patrizia Bonati è tipicamente italiano nell'uso del materiale, in quanto utilizza prevalentemente l'oro, creando personalmente leghe di differenti sfumature di colore. Caratteristico del suo lavoro è l'utilizzo di fili elastici d'oro, lastre d'oro sagomate attraverso la martellatura. Spesso rifinisce i suoi pezzi con smalti bianchi. È attratta dal concetto di movimento e trasformazione e dall'idea che tutto può mutare. Una collana può diventare bracciale, un orecchino può trasformarsi in spilla ed un anello in un bracciale. La superficie grezza, il colore e il texture conferiscono un aspetto primordiale ai suoi gioielli. Tutti questi elementi caratterizzano una visione contemporanea del suo lavoro, pur mantenendo un forte legame con il passato.

 

Vanni Donzelli

Via XI febbraio, 93/A -26100 Cremona
+39 333 -2386611 - Sito web: www.vannidonzelli.com
Email: vandonz@tiscali.it

 

 

 

 

Formazione
1993-94: Corso di modellazione presso il Laboratorio del Cotto di Cremona.
2004: Corso di gres, porcellana, smalti con il Prof. Giovanni Cimatti ad Albissola Marina (SV).
Ottobre 2006: Seminario sugli smalti con Ian Currie presso la Scuola Internazionale d’Arte Ceramica” La Meridiana” di Certaldo (FI).
Dicembre 2007: Seminario con Daphne Corregan e Peter Beard presso la Scuola Internazionale d’Arte Ceramica “La Meridiana” di Certaldo (FI).

Esposizioni
2002: esposizione presso lo stand “Il Mercantile” al Macef (Milano)
2002: personale presso KALAE (Ravenna)
2003: esposizione presso lo stand “Il Mercantile” al Macef (Milano)
2003: mostra personale presso Work and Fantasy (Modena)
2004: rassegna Arte Raku 2004 – Chiostro di Voltorre (VA)
2004: esposizione presso lo showroom di David Sorgato (Milano)
2004: 4° rassegna Nazionale per Artisti Ceramisti Contemporanei “Albissola Città d’Arte e Ceramica”
2006: 5° rassegna Nazionale per Artisti Ceramisti Contemporanei “Albissola Città d’Arte e Ceramica”
2006: esposizione presso la Libreria Ponchielli – Cremona
2008: 6° rassegna Nazionale per Artisti Ceramisti Contemporanei “Albissola Città d’Arte e Ceramica”
2008: messa in rete del proprio sito: www.vannidonzelli.com
2008: apertura del laboratorio artistico a Cremona in Via XI Febbraio 93


Tecnica e filosofia di lavoro
Il suo lavoro è finalizzato alla creazione di sculture, oggetti d’arredo e di uso comune in ceramica, con la filosofia del pezzo unico e della continua ricerca di nuove forme e superfici.
Usa argille da gres e semirefrattarie che lavora indistintamente con varie tecniche (tornio, lastra, colombino ecc.).
I pezzi sono decorati con l’uso di smalti di sua produzione e cotti poi con la tecnica raku o ad alte temperature (1300°c ) nel caso del gres e della porcellana.

© 2018 Fattoamano Cremona
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.